FAQ: Domande frequenti sulla nostre destinazioni




In questa pagina troverete alcune domande frequenti sulla Malesia e sulle altre nostre destinazioni con le relative risposte. Le domande frequenti sono quelle domande che vengono fatte spesso sul forum, nei messaggi inviati, ma anche nelle normali conversazioni che vengono ripetute puntualmente.

FAQ Malesia:

Come è il clima in Malesia?
La temperatura media annuale si aggira sui 30°C su tutto il territorio Malese, incluso il Borneo. Essendo un paese tropicale non ci sono grossi variazioni stagionali e anche nel corso della notte le temperature si mantengono piuttosto alte. Solo nelle zone di collina o montagna (o nelle cosiddette highlands), le temperature scendono al punto da richiedere una giacca, specialmente la sera.

Quanta umidità c'è in Malesia?
Trattandosi di un paese tropicale, l’umidità in Malesia è molto elevata su tutto il territorio e può facilmente arrivare a percentuali dell’80-90%, durante tutto l’anno, nel corso del giorno e della notte. Sulle coste e nelle isole l'umidità è più bassa e decisamente meno fastidiosa.

Ci sono tifoni in Malesia?
La Malesia si trova sotto la cintura dei tifoni, che invece colpiscono paesi come il Vietnam, le Filippine o Hong Kong. Nei periodi di pioggia sono possibili piogge violente, ma il vento forte è un’eccezione e non la regola. 

Ci sono le stagioni in Malesia?
Non esistono le stagioni come le intendiamo noi. La Malesia ha solo alternanze di stagioni più secche e periodi monsonici. 

Quando cadono le stagioni monsoniche in Malesia?
La Malesia è contraddistinta da due distinte stagioni monsoniche: il monsone di Sud-Ovest, che cade tra Maggio e Settembre; e quello di Nord-Est, che capita tra Novembre a Marzo. Il primo influenza la parte occidentale del paese, mentre il secondo quella orientale. Il monsone di Nord-Est è quello che genera maggiori precipitazioni. Le coste della Malesia, nel complesso sono più soleggiate, mentre le precipitazioni maggiori si verificano nell’entroterra.

Che cosa è l'haze ? Capita spesso?
Haze vuol dire solo foschia. Benché in Malesia, a causa dell’elevata umidità, sia sempre presente un po’ di foschia dell’aria, dovuta alla condensa dell’acqua, in realtà i media indicano con questo termine un fenomeno assai poco naturale, dovuto all’incendio di boschi e campi coltivati nella vicina Sumatra (Indonesia), che vengono così predisposti per la rotazione per il raccolto successivo. Si tratta di una tecnica obsoleta e antiecologica, che può anche estendere gli incendi alle foreste. Può succedere in questi casi che le ceneri che salgono in cielo vengano spinte verso i cieli di Malesia e Singapore, formando una cappa tale da limitare la visibilità e rendere l'aria più difficile da respirare. È un incidente raro, i cui casi più gravi si sono verificati nel 1997, 2005 e 2013, causando attriti tra i governi di Malesia e Singapore con quello Indonesiano. In quanto di natura umana e doloso non è un fenomeno prevedibile, ma di solito – anche se non ha luogo ogni anno – accade tra giugno e luglio e dura al massimo pochi giorni, terminando non appena arriva il vento o la pioggia.

Quali vaccinazioni devo fare prima di partire per la Malesia?
Non esistono vaccinazioni obbligatorie da effettuare per poter entrare e visitare il paese. Quindi è a discrezione totale della persona che viaggia. Per i soggetti più a rischio sono consigliate quelle contro l’epatite virale, il tetano, la febbre tifoidea. Questo genere di vaccinazioni viene consigliato dalle autorità sanitarie italiane e mondiali prima di visitare un vasto numero di paesi, inclusi perfino alcuni di area europea.

L'assistenza sanitaria è gratuita in Malesia?
Ci sono ospedali pubblici che garantiscono assistenza a basso costo a tutti, stranieri inclusi, e sono in grado di far fronte ad emergenze di vario tipo (traumi, malattie infettive, ecc.). Sono presenti anche numerose cliniche ed ospedali privati, a cui una fetta della popolazione preferisce rivolgersi. I costi degli istituti ospedalieri e sanitari privati sono più elevati ma sono comunque garantiti per i turisti che hanno sottoscritto una assicurazione viaggio. Le strutture sanitarie migliori sono presenti nei grandi centri (Kuala Lumpur, George Town, Malacca, Johor Baru, Kota Kinabalu, Kuching…), con cliniche private più piccole sparse nel territorio. La quasi totalità dei medici parla un buon inglese.

C'è la malaria in Malesia?
La malaria è una malattia che esiste in tutti i paesi della fascia tropicale, con poche eccezioni in zone dove è stata eradicata. I casi in Malesia sono stimati in una decina ogni 100.000 abitanti nel corso dell’anno (su una popolazione di circa 28 milioni), con incidenze nelle zone acquitrinose, paludose e nelle foreste, che caratterizzano la parte rurale del paese molto lontano dai normali circuiti turistici. Nelle città, nelle zone ad alta densità turistica e nei centri urbani il fenomeno è praticamente sconosciuto. Le autorità spruzzano regolarmente pesticidi per eliminare i nidi di zanzare nelle zone a rischio.

Devo fare l'antimalarica per visitare la Malesia?
Non esistono vaccini contro la malaria, ma esiste una profilassi antimalarica che scongiura la contrazione della malattia. Questa profilassi è più laboriosa di un vaccino e ha delle controindicazioni, per cui occorre consultarsi col proprio medico e valutare i rischi e i benefici rispetto all’area da visitare. Non è obbligatorio per recarsi o soggiornare in Malesia sottoporsi a un trattamento antimalarico. La stragrande maggioranza della popolazione locale non ha mai ricevuto questo trattamento nel corso della propria vita.

Occorre il visto per la Malesia?
No, non occorre richiedere in anticipo un visto per entrare in Malesia, se si è cittadini Italiani (la regola vale per la maggioranza dei paesi Europei comunque, anche se non tutti). Al momento dell’ingresso del paese verrà rilasciato un permesso turistico (social visit pass). Non ci sono costi, il permesso di ingresso è gratuito. È importante che il passaporto abbia almeno 6 mesi di validità residui prima dell’ingresso nel paese.

Per quanto tempo posso fermarmi in Malesia?
L’attuale convenzione tra lo Stato Italiano e la Malesia stabilisce che i cittadini Italiani possono entrare in Malesia per scopi sociali (culturali, turistici) e soggiornarvi fino a 90 giorni.

È necessario un biglietto di ritorno?
Sì. Ed è la compagnia aerea stessa con cui volate che potrebbe richiederlo (anche se volate con altra compagnia o avete altra destinazione, non di ritorno), su disposizione dell’autorità malese. Idem se entrate via terra, per esempio da Singapore o Thailandia, è bene essere muniti di un titolo di viaggio che dimostri la volontà di uscire dal paese entro i termini del visto turistico (90 giorni).

Quali sono le isole della Malesia con il mare e le spiagge più belle?
Nel Borneo consigliamo: Lankayan island, Mataking island, Pom Pom island, Kapalai island, Sipadan island, e Selingan Turtle island
Nella Malesia Peninsulare consigliamo: Perhentian Kecil, Perhentian Besar, Redang, Langkawi e tutte le isole dell’arciepelago di Seribuat, Lang Tengah Island e Redang island.

Sono più belle le isole del Borneo o quelle della Malesia Peninsulare?
Le isole del Borneo, in particolare quelle delle costa est del Sabah, sono le più belle e più incontaminate e quelle preferite dai viaggiatori. Purtroppo sono anche le più costose

E’ meglio Perhentian o Redang?
Le isole Perhentian sono più naturali ed incontaminate rispetto all’isola di Redang. Le Perhentian sono la destinazione ideale per turisti con meno esigenze che preferiscono viaggiare in luoghi non affollati dal turismo di massa, purtroppo anche qui il boom turistico ha portato un sostanziale alzamento dei costi.
L’isola di Redang è ritenuta la migliore per fare immersioni subacquee rispetto a Perhentian e offre una buona scelta di strutture ricettive che vanno da semplici chalet a resort di lusso. La maggior parte di alberghi si affacciano sulla Long Beach a sud dell’isola, questa è anche la zona che in alta stagione è più invasa dal turismo di massa. 

Ci sono delle isole dove poter passare una vacanza al mare e allo stesso tempo avere la possibilità di fare delle escursioni?
Molte isole della Malesia sono piccoli paradisi tropicali senza strade, dove le uniche attività sono immersioni, snorkeling e relax totale in spiaggia.
Langkawi è forse l’unica isola dove si ha la possibilità di combinare il soggiorno mare con escursioni facoltative giornaliere. Tra le cose da visitare c’è la Geopark Forest, la funiva, lo skybridge, le cascate Telaga Tujuh e l’acquario marino Underwater World. Oltre a queste attrazioni, a Langakwi avrete la possibilità di fare delle crociere sulle isole vicine, pesca d’altura e una varietà di sport acquatici.