THAILANDIA







LA TERRA DEL SORRISO

 

Il Regno di Thailandia è un Paese prevalentemente Buddista, ed è uno dei luoghi più belli al mondo dove trascorrere le vacanze. Grazie al clima tropicale, che non è né troppo caldo, né troppo secco, né eccessivamente umido (durante la stagione dei monsoni), in Thailandia si può viaggiare piacevolmente durante tutti i periodi dell’anno.

 Al suo arrivo in Thailandia il visitatore trova riparo dal ritmo frenetico della vita.  Perfino a Bangkok, dove il carattere tipicamente thailandese della cucina, dell’architettura, della lingua, delle tradizioni e della religione risvegliano ed appagano i sensi. Lontano da Bangkok, in riva alle incontaminate spiagge sabbiose ed al mare smeraldo del Sud, oppure tra le montagne del Nord, vi assopirete in un lungo e profondo sogno di pace. Il passato sarà presto dimenticato, il presente sarà un paradiso, e del futuro non dovrete preoccuparvi perché si prenderà cura di sé.

 L’attuale popolazione della Thailandia è composta da una ricca varietà di etnie- principalmente Thai, Mon, Khmer, Laotiani, Cinesi, Malesi, Persiani ed Indiani. La cultura thailandese si manifesta in ogni luogo del Regno: nei riti Buddisti che si svolgono in molti templi Thailandesi, nel susseguirsi di varie festività che si celebrano durante tutto l’anno, e nei tipici mercati dove la popolazione locale mercanteggia educatamente sui prezzi di tutti gli articoli, dal cibo agli abiti.

 La Thailandia è per i visitatori l’unico luogo in cui è possibile partecipare alla particolare vita del Sudest Asiatico. Grazie al fatto che il Paese non è stato mai conquistato, le caratteristiche peculiari della Thailandia si sono conservate e rimangono vive e vitali. Quando il vostro soggiorno sarà terminato, vi resterà il desiderio di ritornare ancora nel Regno, poiché gli odori, le immagini ed i ricordi di un popolo rimangono indelebili nei pensieri, e la Thailandia è come una gioia che porterete sempre dentro di voi.

 

TERRITORIO

 La Thailandia è formata da quattro regioni principali descritte di seguito:

 Pianure Centrali: laThailandia Centrale è formata da ventiquattro provincie, con Bangkok al centro. La rete di fiumi e canali di origine pluviale rende questa parte della Thailandia estremamente fertile. Vi crescono infatti immensi campi di riso, di canna da zucchero, di ananas ed altre varietà di frutta. Alcuni dei più antichi insediamenti sorgono qui, vicino ai più meravigliosi templi, ai mercati diurni e notturni, ed alle rovine storiche.

 Nord: sulle colline del Nord vive la maggior parte delle antiche tribù thailandesi. Queste catene montuose, scarsamente popolate ed indisturbate dall’uomo moderno, sono caratterizzate da panorami sconfinati ed irregolari, cascate, e sentieri lungo i quali sarà possibile scoprire queste meravigliose caratteristiche. Non bisogna dimenticare che il primo vero Regno Thailandese sorse nel territorio occupato dall’attuale Nord della Thailandia. Per quest motivo, la regione è ricca di testimonianze della tradizione culturale ed architettonica, tra cui alcuni dei templi più maestosi del Regno.

 Nordest: in questa regione, nota come “I-San”, le antiche tradizioni thailandesi continuano a fiorire. La regione si adagia sull’Altipiano Khorat. Rispetto alle altre regioni della Thailandia, qui il ritmo di vita è più lento e la gente mantiene la stessa cordialità che si trova in tutto il Regno. In mezzo alle rovine degli antichi templi, si possono riconoscere e percepire sia l’influenza Lao che quella Khmer, la caratteristica cucina I-San, l’architettura ed il dialetto regionale.

Sud: lambito dalle acque del Golfo della Thailandia e del Mare di Andaman, il Sud è il paradiso delle spiagge. Le isole sparpagliate al largo della costa esaltano questo paradiso tropicale. I pescherecci dipinti con colori brillanti catturano migliaia di pesci ed i lunghi tratti di bianche spiagge sabbiose costituiscono un notevole richiamo. Qui il mondo sembra più luminoso e sereno ed il paradiso tropicale sognato fin dall’infanzia è raggiungibile in poche ore.

 

FUSO ORARIO

Il fuso orario nel Regno di Thailandia è sette ore avanti rispetto all’ora del meridiano di Greenwich (GMT + 7).







Il clima

Il clima della Thailandia è tropicale, caldo e umido, dominato dal regime monsonico.

Il paese è caratterizzato da due stagioni, quella umida estiva tra maggio e ottobre e la secca stagione invernale tra novembre e aprile, i mesi tra marzo e maggio sono i mesi più caldi dell'anno.

La stagione delle piogge arriva con il monsone di sud-ovest, a partire dal mese di maggio e dura fino a tutto il mese di ottobre, le piogge spesso avvengono nel pomeriggio, ma talvolta può piovere per giornate intere.

La capitale Bangkok ha un clima tropicale caldo e umido, il mese più caldo è il mese di aprile con temperature medie massime di 35°C e medie minime di 26°C, dicembre è il mese più fresco con temperature medie massime di 31°C e medie minime di 21°C.  La media annua delle precipitazioni a Bangkok è di 1500 mm.

Il nord e il nord-est del paese è generalmente più fresco della capitale, la città di Chiang Mai presenta sempre un clima tropicale, ma meno umido e più fresco durante i mesi invernali, le piogge sono concentrate anche qui durante il monsone di sud-ovest tra maggio e ottobre, ma la media annua delle precipitazioni a Chiang Mai supera di poco i 1100 mm.

Il sud del paese presenta temperature più costanti durante tutto l'arco dell'anno e piogge più intense, variazioni notevoli si hanno invece nel regime delle piogge tra le località poste lungo la costa del Mare delle Andamane e quelle che si trovano lungo il Golfo di Thailandia.

Nell'isola di Phuket, che si trova nel mare delle Andamane, il periodo più caldo è compreso tra  il mese di marzo ed aprile con temperature medie massime di 34°C (con punte massime ad aprile vicine ai 40°) e medie minime di 25°C, le temperature medie minime, anche nei mesi più freschi dell'inverno, rimangono stabili attorno ai 24°C, le medie massime non scendono mai sotto i 31°C. La stagione delle piogge va da maggio ad ottobre, la media annua delle precipitazioni a Phuket è di oltre 2200 mm.

Nell'isola di Koh Samui, posta nel Golfo di Thailandia, le temperature sono simili a quelle di Phuket,  ma le piogge sono meno abbondanti, la medie annua è infatti di 1950 mm, la stagione delle piogge inizia con il monsone di nord-est, in ottobre e termina in dicembre, i mesi più secchi sono quelli tra gennaio e aprile.

I mesi tra novembre e febbraio sono i migliori per una visita della Thailandia, più freschi, secchi e con un tasso di umidità più basso.